Regione Abruzzo
Alto Contrasto Reimposta
Area Protetta
Menu
Menu
Stemma

Agenzia Entrate - MIGRAZIONE DEI SISTEMI INFORMATICI DEL CATASTO VERSO LA PIATTAFORMA SIT. SISTEMA INTEGRATO DEL TERRITORIO. PIANO DI ATTIVAZIONE DEL SISTEMA NEGLI UPT -

Pubblicato il 05/11/2021
Pubblicato in: News

OGGETTO: MIGRAZIONE DEI SISTEMI INFORMATICI DEL CATASTO VERSO LA PIATTAFORMA SIT. SISTEMA INTEGRATO DEL TERRITORIO. PIANO DI ATTIVAZIONE DEL SISTEMA NEGLI UPT.

 

Il Direttore Regionale della Direzione Regionale dell’Abruzzo, Settore Servizi, Ufficio servizi catastali, cartografici e di pubblicità immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, Roberto Egidi, comunica che come noto, l’Agenzia ha avviato nel 2019 le attività di migrazione al Sistema Integrato del Territorio (SIT) dei servizi catastali e cartografici, finora erogati mediante la piattaforma Territorio Web, e nel corso dell’anno 2020 ha condotto presso diversi Uffici provinciali – Territorio le necessarie verifiche di funzionamento dell’ultima versione del SIT.

In considerazione della conclusione delle sperimentazioni, è in corso la progressiva attivazione del SIT su tutti gli Uffici Provinciali – Territorio, così come stabilito dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia del 26 gennaio 2021 ("Modalità di consultazione delle banche catastali”).

La nuova piattaforma tecnologica è stata pensata per innovare e rendere più fluide e sicure le consultazioni dei dati catastali sia per i professionisti che per gli uffici.

L’intervento, di carattere esclusivamente tecnologico, consiste nel rinnovamento dell’architettura informatica per la gestione delle basi dati catastali e del sistema software.

La nuova infrastruttura sarà in grado di garantire un maggiore livello di sicurezza, di fornire una maggiore completezza e coerenza delle informazioni nonché un’interfaccia migliore, con un layout più moderno, più intuitivo ed accessibile.

A migrazione ultimata, inoltre, l’evoluzione dell’infrastruttura consentirà l’implementazione di nuovi servizi per l’utenza.

Facendo seguito a quanto già comunicato con la nota prot.n.24380 del 20/09/2021 in occasione della migrazione al SIT dell’UPT di Chieti già avvenuta in data 04/10, per l’attivazione del SIT sul territorio nazionale la Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare ha programmato l’avvio negli Uffici Provinciali – Territorio indicati in allegato, secondo il calendario ivi indicato, di cui si segnalano in particolare i restanti uffici provinciali di questa Regione e in particolare gli UPT di Teramo e Pescara per la data prevista del 18 novembre e l’UPT di L’Aquila per la data prevista del 22 novembre.

Al fine di consentire le operazioni di migrazione delle banche dati e l’impianto del portale SIT in detti Uffici, nonché di procedere alla dismissione dell’attuale sistema Territorio WEB, nei giorni precedenti all’attivazione e in particolare dal 12 al 17 novembre per Teramo e Pescara e dal 16 al 21 novembre per l’Aquila, verranno inibite le funzionalità di trasmissione telematica degli atti di aggiornamento catastale e di alcuni servizi [Presentazione atti di aggiornamento (Docfa, Pregeo, Volture); richieste di estratti di mappa ad uso aggiornamento; presentazione schede monografiche relative ai punti fiduciali; richiesta di rilascio dei libretti delle misure Pregeo] in modo tale da consentire a detti Uffici provinciali lo smaltimento degli atti pervenuti. Il periodo di interruzione sia del servizio all’utenza che dell’operatività dell’Ufficio è previsto per i giorni 16-17 novembre per Teramo e Pescara e 18-19 novembre per L’Aquila.

I periodi di interruzione, come sopra citati per gli UPT di Teramo, Pescara e L’Aquila, sono indicati nell’allegato anche per i restanti Uffici interessati in questa fase alla migrazione al SIT.

Per quanto concerne specificamente gli estratti di mappa ad uso aggiornamento, si segnala quanto segue.

Nel SIT, ai soli fini della navigazione, la cartografia catastale è stata trasformata in coordinate geografiche nel nuovo sistema di riferimento ufficiale italiano ETRF2000.

Tale circostanza non consentirà di garantire gli attuali elevati standard di approvazione automatica qualora pervenga sul SIT un atto di aggiornamento Pregeo redatto su un estratto di mappa ad uso aggiornamento rilasciato da Territorio WEB [ovviamente, tale problematica è destinata a risolversi automaticamente decorso un semestre dallo switch da Territorio WEB al SIT, vale a dire decorso il periodo di validità degli estratti di mappa ad uso aggiornamento rilasciati da Territorio WEB e utilizzabili per la predisposizione di atti di aggiornamento geometrico presentati sul SIT. L’UPT procederà alla gestione manuale degli atti Pregeo predisposti su estratto di mappa uso aggiornamento rilasciato da TW, ovvero al rilascio, a titolo gratuito, di estratti di mappa sostitutivi per nuova presentazione del Pregeo in SIT]. 

Codesto Collegio quindi Vi invita ad utilizzare, ove possibile, gli estratti di mappa rilasciati da Territorio WEB per la redazione di atti di aggiornamento prima della migrazione al SIT, ovvero a posticipare la richiesta di estratto di mappa ad uso aggiornamento (con conseguente presentazione del relativo atto Pregeo) successivamente alla migrazione al SIT.

 Sarà comunque sempre assicurato, dopo la migrazione, a richiesta dei tecnici incaricati, il rilascio a titolo gratuito di estratti di mappa sostitutivi sul SIT, in caso di estratto già rilasciato da Territorio WEB e ancora valido.

A partire dalla data di attivazione, gli Uffici provinciali Territorio interessati, erogheranno i servizi esclusivamente in ambiente SIT, con le stesse modalità (ad eccezione di rari casi) utilizzate per le attuali procedure dall’utenza professionale su Territorio Web [mancata registrazione dei documenti Docfa con “preallineamenti”, e ricorso alla preventiva presentazione di istanza di allineamento mediante i canali di comunicazione già in uso (posta, sportello, Contact Center, ecc.)].

Con particolare riferimento alle specifiche previsioni introdotte con il Provvedimento prot. n. 40468 del 10 febbraio 2021 (https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/-/provvedimento-del-10-febbraio-2021), inerente il nuovo software “Voltura 2.0 – Telematica”, si precisa che presso gli Uffici Provinciali – Territorio già adeguati al nuovo Sistema Integrato Territorio (SIT), le domande di volture potranno essere presentate secondo i seguenti canali:

1) Domande di volture tramite canale telematico

Ad uso esclusivo degli iscritti a categorie professionali abilitati alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, tramite la nuova procedura informatica “Voltura 2.0 – Telematica”, resa disponibile sulla “Scrivania del Territorio”,

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/schede/fabbricatiterreni/voltura-catastale/software-cittadini

2) Domande di volture presentate in front-office

Tutte le tipologie di utenti, possono presentare presso l’Ufficio, od inviare tramite il servizio postale o per posta elettronica unitamente all’ulteriore documentazione, come da relativa prassi:

a) domande di volture cartacee, che non hanno subito variazioni e saranno mantenute sempre disponibili;

b) domande di volture presentate su supporto USB, predisposte con “Voltura 2.0 – Telematica” in modalità off-line;

a) Domande di volture presentate su supporto USB, predisposte con “Voltura 1.1” [al fine di consentire la massima fruibilità dei servizi nel periodo di tempo interessato dalla migrazione alla nuova piattaforma informatica del SIT su tutto il territorio nazionale, il software “Voltura 1.1” continuerà a essere reso disponibile e manutenuto fino alla data di dismissione, successiva a quella di definitiva estensione a tutti gli Uffici Provinciali – Territorio dell’Agenzia delle nuove procedure informatiche, realizzate con architettura SIT. Oltre tale data, che verrà resa nota con specifico comunicato pubblicato sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, non sarà consentita la presentazione delle domande di volture, predisposte tramite la procedura informatica “Voltura 1.1”. ].

Ulteriori precisazioni

Si evidenzia inoltre che negli Uffici che migreranno al SIT, risulteranno non più trasmissibili attraverso il canale telematico, le domande di volture in pre-allineamento e recupero di voltura automatica, compilate con l’applicativo “Voltura 1.1”, trasmesse dagli utenti abilitati, tramite Sister. Le medesime tipologie di domande di volture possono essere acquisite e trasmesse tramite l’applicativo “Voltura 2.0 – Telematica”.

In ragione della progressiva estensione delle suddette, nuove, funzionalità ai diversi Uffici Provinciali – Territorio, non risulterà possibile effettuare la trasmissione telematica di una domanda di volture predisposta con l’applicativo “Voltura 2.0 – Telematica”, di competenza di un Ufficio che non risulta ancora migrato al SIT.

Gli Uffici Provinciali e la Direzione Regionale, assicurano la loro disponibilità a fornire il supporto utile a risolvere eventuali ulteriori difficoltà riscontrate dagli iscritti ed associati nella fase di migrazione.

 

Al seguente link è possibile scaricare la comunicazione scritta dell’Agenzia delle Entrate: " Circolare da scaricare ".

Cordiali saluti

La Segreteria del Collegio

 

Notizie Collegate
05/10/2022 CNGeGL - Geometra 2030: Recupero e riuso degli edifici e delle aree rurali -
05/10/2022 Prezziario Regionale OO.PP. Aggiornamento 2023 (art. 23, co. 7, 16 D.Lgs 50/2016). Sollecito per la richiesta osservazioni e segnalazioni criticità.
29/09/2022 CNGeGL: Accordo Quadro CNGeGL - GEOWEB per la partecipazione dei geometri a procedure concorsuali pubbliche e private
28/09/2022 CNGeGL: Consultazione telematica delle planimetrie catastali. Esiti delle attività di audit rivolta ai professionisti utilizzatori del servizio.
28/09/2022 FIERA DELL’EDILIZIA SAIE BOLOGNA 2022 - Viaggio in autobus per il giorno 21 ottobre 2022
27/09/2022 Designazione dei componenti del nuovo Consiglio di disciplina territoriale dei Geometri e Geometri Laureati di Teramo

Utilità